Incontro online con tre finalisti del Premio Strega: Silvia Ballestra, Jonathan Bazzi e Sandro Veronesi

Gli autori finalisti dello Strega incontrano online i lettori grazie a un’iniziativa di BPER Banca, partner del premio letterario: domenica 3 maggio Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci, dialoga con Silvia Ballestra, Jonathan Bazzi e Sandro Veronesi in diretta sulla pagina facebook “BPER Forum Monzani”, sul sito del Forum e su quello del Premio Strega. L'incontro può essere seguito cliccando il seguente link: https://youtu.be/wq1hfgtoJOM

  17:30
Ubik Modena
via dei Tintori, 22, 41121 Modena (MO), Italia

Il colibrì

Veronesi Sandro

La nave di Teseo (2019)
20 €
 9788834600474
Marco Carrera è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere fermo, saldo, e quando questo non è possibile, per trovare il punto d'arresto della caduta - perché sopravvivere non significhi vivere di meno. Intorno a lui, Veronesi costruisce un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all'improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà l'uomo nuovo.
@svulazzosvulazzo
04 luglio 2020
1
@sabrina
13 maggio 2020
Estremamente coinvolgente
@ubik erice libreria galli
11 maggio 2020
Due giorni in apnea, nella lettura di questa meraviglia... non è un romanzo, è la vita, la vita di ognuno di noi: amori, ironia, famiglia, dolori, musica, lavoro, cinismo, rinascita, poesia, malattia, vizi, tradimenti, sogni, perdono, rancore, silenzi, incapacità, lotta, morte, vita, risate, letteratura, viaggi, natura... c’è tutta, tutta la vita dentro questo libro, che non può concludersi che con un pianto liberatorio, un inno alla vita, un canto di speranza. Leggetelo per voi stessi, fatelo leggere a chi amate MP
@elenarago
08 maggio 2020
Non nella mia top ten ma sicuramente uno stile coinvolgente, che si lascia leggere velocemente con la curiosità di sapere.
@enzaesposito
28 aprile 2020
A me è piaciuto anche il modo di raccontare è semplice ma ricercato senza fronzoli
@francesca romana cocozzello
19 aprile 2020
Bello. Non conoscevo l’autore, mi ha stupito per la capacità di “farsi leggere” per la lettura fluida. I suoi flashback e la particolarità dei capitoli -non in ordine cronologico -che si alternano a lettere, elenchi, mi ha meravigliata per la novità . Mi dono affezionata (ed anche identificata) nel personaggio ...”il colibrì “ che con la sua apparente immobilità resta fedele e coerente.
@debbym
19 aprile 2020
Se ti è piaciuto l'autore allora ti consiglio vivamente Caos calmo.
@svulazzosvulazzo
12 marzo 2020
Leggere il Colibrì di Veronesi al tempo dell'immobilismo coatto da Coronavirus è stato forse un privilegio. Un crescendo di emozione nella lettura, giorno dopo giorno equivalente alla crescente  tensione provocata dal potente virus. Regia e montaggio di questo romanzo fanno la differenza. Flashbacks, capitoli elaborati in forma di e-mail o lettere o conversazioni o racconto in terza persona fluidificano e orientano l'appassionarsi e la comprensione. Un romanzo sulla virtù più apprezzata in questo momento storico: la resilienza,un atto coraggioso e controcorrente che combatte il bisogno forzato di cambiamento che il mondo fluido di oggi sembra imporci. L`equilibrio l`anelasticità sono oggi virtù rare e sconvolgenti. Tanti gli ascolti proposti dallo stesso autore, tra questi: https://youtu.be/Hug_ovoGFOU
@chiaralibraia
30 dicembre 2019
Un romanzo potente e struggente, che celebra la maturità di uno scrittore di razza. Sbranato in due giorni e ora ne ho nostalgia